Eat

The Botanical Club

The Botanical Club

Milan, taly

Non abbiamo ancora raggiunto quel momento della vita in cui si è così generosi da dedicare porzioni di tempo libero a inviare suggerimenti alle case editrici dei libri che leggiamo. Per ora ci limitiamo a rassicurare noi stessi che un giorno assolveremo anche questo compito. Con un’eccezione, che ci è balenata in mente una sera di inizio estate, seduti a uno dei tavolini del The Botanical Club di via Tortona. La temperatura era mite, il gin tonic terso e aromatico, la nostra ciotola di Poke con salmone e teriyaki superava brillantemente ogni prova e si stava posizionando ai primi posti della classifica tra le sorprese gastronomiche della stagione…

Masseria Moroseta

Masseria Moroseta

Puglia, Italy

Ci sono libri di cui sottolineo pagine intere, libri che tengo sulla scrivania a lungo e che affido alle mani degli amici che passano nella mia casa. Masseria Moroseta è cosí, racconto esemplare e poetico di cui voglio conservare e condividere ogni riga. Il rubinetto spartano ed esile della fontana appartata, la scala che sbuca sull’azzurro pimpante dell’estate del Sud e la pace che m’insegue appena entro nel cortile candido. Il cane Beppe che avanza svogliato fino alla prossima ombra…

São Lourenço do Barrocal

São Lourenço do Barrocal

Monsaraz, Portugal

Ranch di muri bianchi, campi dorati e ricordi in bianco e nero, dove le generazioni di una famiglia si susseguono da due secoli. Dove i vecchi arnesi e le scatole di lettere ingiallite sono promossi a decori. Dove la mattina il caffè (appena tostato) viene servito bollente dentro ampolle di vetro e ferro, dove le ceramiche sono fatte a mano e dipinte di un azzurro perfetto, dove il piccolo bazar è paragonabile ai nostri concept store parigini preferiti…

Pensão Agrícola

Pensão Agrícola

Tavira, Portugal

Del nostro soggiorno a Pensão Agrícola. ricordiamo ogni cosa. La geometria innanzitutto. Quella asciutta e seducente delle case di Olhão, i muri candidi e il loro congiungersi dentro angoli perfetti. Il profumo di granola appena sfornata e stesa sulla teglia a raffreddare lentamente. Maria, elegantissima, nella sua veste grigio pallido, che ci porge una centrifuga di melone nella calura dell’estate di Tavira (e quel tovagliolo di cotone corposo con la timida frangia sul bordo)…

Uva do Monte – Blueberry Farm

Uva do Monte – Blueberry Farm

Melides, Portugal

Le nostre giornate andavano più o meno così. Le sveglie in una scatola rosa pastello, muovevamo pochi passi dentro l’aria ancora tiepida fino al patio ancora deserto. Gli ultimi ricami di fumo del falò che la notte non aveva ancora spento e i primi incontri con gli ospiti mattinieri quanto noi…

Sqirl

Sqirl

Los Angeles, USA

La colazione salata prevede un piatto fondo di riso (Kokuko Rose Brown Rice) al pesto di acetosella, nella versione più dolce al vapore con limone Meyer candito, uovo pochè, feta di pecora e radici, oppure in quella più decisa al salto con scalogno, menta, coriandolo, cetriolo, zenzero, salsiccia della casa e uovo all’occhio di bue. La colazione dolce è un Brioche Toast esagerato, spesso e bruno, con abbondante ricotta fatta in casa e straripante confettura di stagione. Sqirl serve colazioni salate e dolci fino alle 4pm, ma a quell’ora ci sarà ancora una discreta fila. Nascosto dietro a un Pink Trumpet Tree in fiore, al limitare del quartiere Silver Lake, il nostro preferito a L.A. Please Share.

Farmer and the Cook

Farmer and the Cook

California, USA

Non c’è alcun motivo per non tornare al Farmer and the Cook ad ogni ora del giorno, ogni giorno. Dopo la lezione di yoga con musica dal vivo dello studio accanto, dopo una visita alla fattoria dirimpettaia, in bici attraverso il sentiero ciclabile verde che corre parallelo al villaggio, la domenica sera per la pizza alle verdure dell’orto di Steve cotta a legna. La Swiss Chard Enchilada (due tortillas di mais ripiene di bietola, zucca, formaggio di anacardi, cipolle rosse e salsa di semi di zucca e chili della casa) e il Banana Bread del mattino creano dipendenza. Questo cafè-mercato messicano vegetariano è perfetto per Ojai e ha tutto ciò che ci può rendere felici.

Natura Cabana

Natura Cabana

Cabarete, Domincan Republic

Le sei di pomeriggio di inizio maggio sulla costa nord dell’isola. Il vento inizia cauto a scomporre le palme della piccola giungla di Natura Cabana mentre Nico, in-house-executive-chef, si avvia verso l’orto a caccia di erbe profumate e verdure mature per la cena e gli ultimi allievi si affrettano lungo lo stesso sentiero che conduce al patio affacciato sulla spiaggia, dove sta per iniziare l’ultima lezione pomeridana di yoga. Alcuni giorni sono sufficienti per capire che qualsiasi pioggia vi sorprenderà in questa terra di Caraibi sarà innocua e passeggera, a volte misericordiosa. Come quella che sta per cadere stasera, a rendere più vivaci i verdi, più profumati gli hibiscus e i mandorli tropicali. Più cangianti cielo e oceano…

Leadner Alm

Leadner Alm

South Tyrol, Italy

Ci sono diversi motivi che inducono a sedersi a uno dei tavoli open-air della Leadner Alm. Tra questi, sicuramente, i sentieri e i prati che vanno attraversati per raggiungerla, i bicchieri x-large di delizioso latticello e i canederli nella loro versione più genuina e casalinga. Cucina calda fino alle 17.

San Luis

San Luis

South Tyrol, Italy

Forse arriverai al San Luis un pomeriggio di giugno. Ti lascerai alle spalle Merano e i suoi giardini nobili, i pascoli vividi di Avelengo, i capanni di pietra e legno ed entrerai nell’ombra di un bosco di larici e pini. Salirai al ricevimento, godrai di un ristoro locale pensato per te e sorseggiando succo di mela entrerai tutto d’un fiato nell’atmosfera di questo luogo. Raggiungerai la tua casetta di legno, accenderai il fuoco nel camino, ti infilerai nell’accappatoio e poi nelle acque calde della piscina esterna…

Restaurant Meteo

Restaurant Meteo

South Tyrol, Italy

Non conosciamo Merano, non quanto vorremmo. Ma conosciamo Linda (che bel nome!), che ci apre le porte del pop-up shop di Monocle quando arriviamo mentre suo figlio Marco sta spegnendo le luci e pregustando la pausa pranzo. Linda, che alla domanda Ora dove pranziamo, senza indugio ci consiglia il Meteo Restaurant. Chiedete di Agata, e dite che vi mando io. A nostra volta, per la prima volta e senza indugio lo promuoveremo ancor prima di provarlo. Faticheremo un po’ a trovarlo, ma saremo ricompensati da quello stile nostalgico e colto di cui ogni volta vogliamo rubare un pezzo e da quella innovazione culinaria intelligente e appagante che ogni volta ci fa bene ai palati e ai cuori.

Saison

Saison

San Francisco, USA

Sarà forse la cena più costosa della vostra vita, ma il caviale riserva stagionato (con il sale affumicato della casa) arriverà in un’antica zuccheriera in cristallo francese, i pickles del miglior sashimi di trota in un portagioie di vetro mignon, l’infuso di erbe di fattoria (la farm di famiglia si trova a appena un’ora a nord di San Francisco) in forma di un mazzolino di fiori di campo in una tazza da tè in porcellana e oro zecchino, l’asparago viola nudo e semplicemente scottato sulla fiamma viva. Il vostro vicino di tavolo sarà un cliente abituale, che torna qui solo, nel completo cremisi anni Settanta perfetto per un rendez-vous irripetibile ed elegantissimo. Chiedete di sedere il più vicino possibile ai lunghi tavoli acciaio brillante della cucina aperta, dove l’Executive Chef muove la sua squadra come api operose in una danza rigorosa. 3 stelle Michelin e nessun dress code… Come as you are.

Happy Girl Kitchen

Happy Girl Kitchen

California, USA

Rain or shine. Che piova o che splenda il sole a San Francisco, il mercato dei contadini del sabato mattina dello storico Ferry Building lungo l’Embarcadero sarà gioiosamente affollato. Nella pioggia, la bancarella di Happy Girl Kitchen e i suoi fondatori, disinvolti trentenni, riusciranno a far brillare ogni singolo barattolo di vetro di marmellata di dolci limoni Meyer, di sciroppi di frutta, di sottaceti freschi di raccolto. “La tua missione per i prossimi giorni sarà trovarci a Pacific Grove”, mi diranno. Ci andrò appositamente pochi giorni dopo, guidando da San Francisco a sud, verso il Big Sur. Troverò un café luminoso, gli Arcade Fire leggeri nell’aria, Cayley, la dolce panettiera con grembiule denim, cappellino a visiera e occhiali tondi, e il migliore pasto fresco di raccolto e di profumi della Monterey Bay.

Camino

Camino

California, USA

Dopo qualche giorno a gironzolare all’aria aperta nella Bay Area l’open fire non sarà certo la vostra scoperta, ma quello di Camino è immaginifico. Un focolare a legna vivace, grande come la bocca della balena di Pinocchio, e un banco profondo dove il “kitchen team” di Chef Russell Moore fa uscire le comande di un brunch spettacolare: due uova al tegame perfette, le migliori salsicce alle erbe della casa, patate color brandy cotte nel grasso d’anatra, spesse ciambelle servite con albicocche arrostite, marmellata di verdure della casa. Una copia di “This is Camino” entrerà dritta nella vostra libreria. Allison è la donna di un duo semplicemente perfetto, in una Oakland da favola lieta alla quale subito penserete di non aver dedicato abbastanza tempo.

Izakaya Rintaro

Izakaya Rintaro

San Francisco, USA

Chi è stato in Giappone sa bene come una trattoria tipica, lo chef e i vapori della sua cucina, l’allegria pacata che si consumano dentro possano mimetizzarsi perfettamente e sparire dietro a un numero civico. 82 14th Street sembrerà deserto, poi varcherete il piccolo cortile di canne di bambu, carpe di carta colorata al vento, filari di lampadine accese e sarete nella più perfetta izakaya giapponese con le alcove di legno di cedro centenario e gli yakitori che sfrigolano sul carbone. Forse più di ogni singola ceramica di portata, più delle piccole porzioni di “cibo della casa”, più del servizio delicato e sapiente, saranno l’atmosfera e la musica giusta le cult things di questo gioiello del Mission District, San Francisco.