Sleep

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza

Ibiza, Spain

I dinosauri del Sudamerica potrebbero aver raggiunto l’Australia attraverso l’Antartide. È la conclusione dell’analisi dei fossili di due specie di dinosauri molto grandi, trovati nel Queensland, in Australia. Ho il sospetto che sia stato il privilegio di collezionare passeggiate negli orti sbalorditivi del Babylonstoren in Sudafrica, di Gibb’s Farm in Tanzania, di Harald Gasser in Val d’Isarco, di svariate fattorie organiche della California del Nord, ho l’impressione che siano stati gli anni trascorsi a percorrere il mondo in su e in giù, a destra e sinistra, e annotare immagini di foglie, fiori e frutti, la mia grande scuola per varcare il cancello de La Granja, farmhouse mediterranea dall’anima esotica, e scambiare naturalmente qualche battuta sul raccolto del giorno con i suoi meravigliosi gagliardi contadini. L’insalata qui la raccolgono nel momento in cui la ordini alla finca, sotto gli occhi di Cocò, il maiale nero e del pony con cui divide serraglio e foglie di lattuga. E, in ogni grande “giardino di frutta e verdura” privato del mondo, cibarsi del verde tutto è un’attività di vista, palato, olfatto e tatto, alla quale ci arrendiamo istintivamente. A Ibiza poi il verde sa assumere, anche sotto alle nuvole, tinte audaci per un’isola che dista solo due ore di volo diretto da Milano.

Los Enamorados

Los Enamorados

Ibiza, Spain

Le foglie blu della Begonia pavonina aiutano la pianta a sopravvivere in ambienti poco illuminati. Roze e Pierre sembrano credere nei colori e nella loro potenza taumaturgica. E sanno padroneggiarli, al punto da sciogliermi completamente, fondermi al loro caleidoscopio. Cosa ho in comune con il ruggine di un tovagliolo di lino, lo smeraldo, i senape, il cremisi del lungo corridoio verandato, l’aragosta del granchio croquet sul mio letto, l’ocra lucido del bambu? Ho cercato la risposta nelle stanze levigate dei riad della Medina, nelle ceramiche più eccentriche di Francia, nei ricordi di posti non ancora vissuti in isole tropicali lontane. Los Enamorados è tante vite insieme. Ed è un amore travolgente, due amanti che aspettano le albe e i tramonti più dolci su un piccolo porticciolo di pescatori, protetti da un incrocio di rocce e della verzura…

Masseria Moroseta

Masseria Moroseta

Puglia, Italy

Ci sono libri di cui sottolineo pagine intere, libri che tengo sulla scrivania a lungo e che affido alle mani degli amici che passano nella mia casa. Masseria Moroseta è cosí, racconto esemplare e poetico di cui voglio conservare e condividere ogni riga. Il rubinetto spartano ed esile della fontana appartata, la scala che sbuca sull’azzurro pimpante dell’estate del Sud e la pace che m’insegue appena entro nel cortile candido. Il cane Beppe che avanza svogliato fino alla prossima ombra…

São Lourenço do Barrocal

São Lourenço do Barrocal

Monsaraz, Portugal

Ranch di muri bianchi, campi dorati e ricordi in bianco e nero, dove le generazioni di una famiglia si susseguono da due secoli. Dove i vecchi arnesi e le scatole di lettere ingiallite sono promossi a decori. Dove la mattina il caffè (appena tostato) viene servito bollente dentro ampolle di vetro e ferro, dove le ceramiche sono fatte a mano e dipinte di un azzurro perfetto, dove il piccolo bazar è paragonabile ai nostri concept store parigini preferiti…

Pensão Agrícola

Pensão Agrícola

Tavira, Portugal

Del nostro soggiorno a Pensão Agrícola. ricordiamo ogni cosa. La geometria innanzitutto. Quella asciutta e seducente delle case di Olhão, i muri candidi e il loro congiungersi dentro angoli perfetti. Il profumo di granola appena sfornata e stesa sulla teglia a raffreddare lentamente. Maria, elegantissima, nella sua veste grigio pallido, che ci porge una centrifuga di melone nella calura dell’estate di Tavira (e quel tovagliolo di cotone corposo con la timida frangia sul bordo)…

Uva do Monte – Blueberry Farm

Uva do Monte – Blueberry Farm

Melides, Portugal

Le nostre giornate andavano più o meno così. Le sveglie in una scatola rosa pastello, muovevamo pochi passi dentro l’aria ancora tiepida fino al patio ancora deserto. Gli ultimi ricami di fumo del falò che la notte non aveva ancora spento e i primi incontri con gli ospiti mattinieri quanto noi…

Ojai Rancho Inn

Ojai Rancho Inn

California, USA

Stiamo escogitando un piano per prendere a Ojai la nostra residenza estiva. Abbiamo già fatto delle amicizie, schiette e serene come quelle che si stringono da adulti in vacanza. Con Chris sul campo di bocce vicino alla piscina e alla tenda tepee, Chris che con il suo Shelter Social Club ci sta regalando una dietro l’altra immancabili tappe di ospitalità sulla mappa della Central Coast. Con Branden sullo stesso campo di bocce, Branden che ha comprato undici Airstream lucide e le ha radunate in un terreno poco lontano, ciascuna ha una palma e un’amaca ombreggiata e si potranno affittare per un giorno o più. È come se questa Ojai, cittadina hippie come un arcobaleno, riassumesse in sè tutto ciò che amiamo della Central Coast: i campi di frutta sconfinati, i cactus, tutti i farmers’ market del mattino, esotico e mediterraneo, i gioielli fini d’oro e diamanti neri, Messico, Peru, Stati Uniti d’America, l’intraprendenza migliore. Al Rancho Inn chiedete la camera più vicina alla piscina e al Chief’s Peak e tirate la vostra tenda tie-dye per ripararvi dalla calura che qui profuma di Mediterraneo.

Santa Cruz Dream Inn

Santa Cruz Dream Inn

California, USA

Ci sono dei luoghi che sai disegnare a un bambino anche senza esserci stato, metterci tutte le attrazioni del caso e iniziare a raccontare una storia. Penso a Las Vegas, Venezia, New York, Varanasi. Santa Cruz è un luna-park con le montagne russe color ciliegia sulla grande spiaggia delle palme e dei surfisti e un mega-hotel a semicerchio sull’Oceano con gli ombrelloni arancioni e le sdraio giallo limone. Quando arrivi al Dream Inn, trovi tutto al proprio posto, ancora più folle e dolce e “anni-Sessanta” di come l’avevi disegnato.

Inn at the Presidio

Inn at the Presidio

San Francisco, USA

Old-world California a tinte rosso mattone, bianco candido e verde eucalipto. Se c’è un’immagine di San Francisco che chiamiamo casa e America è stare fermi al primo piano di questa locanda – edificata come ufficio militare nel 1903 con il classico porticato a colonne in legno – e fissare oltre il vetro della grande finestra orizzontale della nostra suite la lingua d’asfalto quieto e leggermente pendente che specchia villette singole gemelle, delimitate solo da prati d’erba bassa e nessun cancello. Presidio fu per secoli il quartiere degli ufficiali dell’esercito americano ed è quella zolla verde di parco sulla mappa, dove comincia il magico ponte rosso (il Golden Gate Bridge) che traghetta nella Marin County, come un arco di arcobaleno che finisce nel nostro tesoro a nord di San Francisco, ovvero Muir Woods, Bolinas, Mt. Tamalpais, Point Reyes.

Alamo Motel

Alamo Motel

California, USA

Ho percorso metà strada del mio viaggio californiano e ho 48 ore nella suite d’angolo di Alamo Motel. Cuocerò a fuoco lento nel bricco di latta acquamarina le fragole raccolte al mattino in fattoria (The Farmstead), tirerò un filo nel mio cortile da un ramo all’altro dell’albero da frutto e stenderò la piccola biancheria al sole, farò suonare a bassa voce un trentatré giri in salotto, riordinerò i miei appunti di viaggio e accenderò le lampadine colorate in giardino prima che faccia sera. Domani è lunedì, le panetterie del paese sono chiuse, non si tengono corsi di yoga al Gentlemen’s Club, non splenderà il sole sulle vigne della Santa Inez Valley, ma Los Alamos, la sua unica strada e questo motel perfetti non sono semplicemente luoghi di passaggio. Parola d’ordine: Remember the Alamo Motel.

Natura Cabana

Natura Cabana

Cabarete, Domincan Republic

Le sei di pomeriggio di inizio maggio sulla costa nord dell’isola. Il vento inizia cauto a scomporre le palme della piccola giungla di Natura Cabana mentre Nico, in-house-executive-chef, si avvia verso l’orto a caccia di erbe profumate e verdure mature per la cena e gli ultimi allievi si affrettano lungo lo stesso sentiero che conduce al patio affacciato sulla spiaggia, dove sta per iniziare l’ultima lezione pomeridana di yoga. Alcuni giorni sono sufficienti per capire che qualsiasi pioggia vi sorprenderà in questa terra di Caraibi sarà innocua e passeggera, a volte misericordiosa. Come quella che sta per cadere stasera, a rendere più vivaci i verdi, più profumati gli hibiscus e i mandorli tropicali. Più cangianti cielo e oceano…

San Luis

San Luis

South Tyrol, Italy

Forse arriverai al San Luis un pomeriggio di giugno. Ti lascerai alle spalle Merano e i suoi giardini nobili, i pascoli vividi di Avelengo, i capanni di pietra e legno ed entrerai nell’ombra di un bosco di larici e pini. Salirai al ricevimento, godrai di un ristoro locale pensato per te e sorseggiando succo di mela entrerai tutto d’un fiato nell’atmosfera di questo luogo. Raggiungerai la tua casetta di legno, accenderai il fuoco nel camino, ti infilerai nell’accappatoio e poi nelle acque calde della piscina esterna…

I Cucali

I Cucali

Porto Recanati, Italy

Se esiste un modo autentico e poetico di dimostrare amore verso le proprie origini, lo possiamo imparare da Chiara. Chiara ha recuperato la casa di famiglia nel centro di Porto Recanati, dove è nata e cresciuta, e ne ha fatto un bed and breakfast “meraviglia” che guarda il mare. I più distratti potrebbero confondere I Cucali con una delle case di villeggiatura del lungomare, con il portoncino sempre aperto e le sedie fuori per le chiacchierate all’aperto con i vicini…

Ktima Lemonies

Ktima Lemonies

Cyclades, Greece

Alla piccola entrata del labirinto di Cnosso, Arianna diede a Tèseo il celebre “filo d’Arianna”, un gomitolo che gli avrebbe permesso di non perdersi una volta entrato. Quando Tèseo giunse dinanzi al Minotauro, lo affrontò e lo uccise con la spada. Ho pensato che avrei avuto bisogno di un filo magico e innamorato per vivere il maestoso giardino greco di Nelly, un labirinto rigoroso di piante di limoni maturati al sole (“lemonies” in greco)…

La Rösa

La Rösa

Poschiavo, Switzerland

Quando istituiremo un riconoscimento speciale per i luoghi che superano in meraviglia la nostra immaginazione, ci tornerà in mente la cena a lume di candela della Stazione della Posta di Poschiavo. Un’ampia stanza che dà sul giardino, un lungo tavolo di legno al quale sono seduti insieme tutti gli ospiti della locanda. Candele e fuoco nel camino come uniche fonti di luce. Il profumo della legna che arde, della zuppa del giorno, dello sformato, della torta di mele cucinati nella vecchia stufa a legna…