Parigi

Parigi

by Sébastien Siraudeau

Giu 2013

Sébastien è scrittore e fotografo. I suoi libri e i suoi articoli sono viaggi indimenticabili alla ricerca di luoghi e oggetti fuori da questo tempo. La Francia dei brocante, dei paesini remoti, dei marché aux puces i suoi soggetti prediletti.

inmyvolvocar.blogspot.it

La colazione perfetta

Colazione base: esci dalla metro e ti fermi in un bistrot all’angolo per un espresso e un croissant al bar. Versione lusso: spalmi burro salato sul croissant!

Il delivery preferito

Nessuna, ad eccezione del vino. Château Lafoux è il mio rosato di Provenza preferito. Il vino prodotto da questa famiglia ha un colore chiaro tra il rosa e il salmone ed è freschissimo. La bottiglia è sottile ed elegante e il vino anche bianco o rosso, ideale per ogni stagione. Si può ordinare online.

Il tuo indirizzo segreto

In questo momento c’è un nuovo locale nel centro di Parigi che si chiama Edgar (ci sono alcune foto sul mio blog ;-)). È un ristorante (e hotel) che ha appena aperto in Le Sentier. Ottimi piatti di pesce e frutti di mare. Per dessert, consiglio vivamente il Budino di riso alla francese con caramello!

Il pranzo della domenica

Devo essere veramente francese perché per me è il tradizionale pollo della domenica (si tratta di un pasto che è stato celebrato nel XVI secolo da Enrico IV…). Io lo prendo da un produttore locale che ho incontrato al mercato della domenica. Lo cucino e lo divido con la mia famiglia e i miei amici alla Maison Pelé, cioè a casa. (Siete i benvenuti!)

Il tavolo dell'anniversario
 
È un’ occasione che merita una lunga tavolata e uno chef stellato, ma capita solo una volta all’anno ;-( . L’anno prossimo vorrei provare Thoumieux, famoso ristorante dell’altrettanto famoso Jean-François Piège.
 

La cena con gli amici

La cosa più importante sono gli amici! Basta fissare una data e poi si improvvisa. Recentemente ho passato delle splendide serate in compagnia. Consiglio L’homme Tranquille a Montmartre per l’atmosfera divertente e lo stile parigino; il nuovo Da Rosa Epicerie-Cantine al Sofitel Arc de Triomphe (rue Beaujon); Nanashi per i suoi bento (rue Charlot); Square Gardette per il cibo francese e lo stile brocantage; la prima La Pizzetta (avenue Trudaine), Grazie (Boulevard Beaumarchais); Caffé Burlot (Champs Elysées) per lo stile italiano.

Se perdessi le chiavi di casa, in quale hotel prenderesti una stanza?

Nella mia macchina – scherzo. Vediamo, prendo la macchina e spendo una notte al bellissimo L'Epicerie du Pape, bed and brekfast accogliente e con atmosfera familiare in Normandia, poi vado a Nord a Les Tourelles (Le Crotoy), o ad ovest verso La Baie Des Anges (la fine del mondo). So che per me lì c’è sempre un posto dove dormire unechambredhotes.canalblog.com, un bed and breakfast molto accogliente all’interno di un piccolo porto francese – Dahouet – che mi ricorda l’emozione che provai scoprendo i piccoli villaggi della Riviera ligure di Levante in Italia. Souvenirs da Vernazza!