Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Andrew Totter

Giu 2014

Nato a Colne, Lancashire, Inghilterra, nel 1972. Andrew ha studiato interior design al Queensland College of Art, Griffith University, Australia, poi ha lavorato per Alessi, Anouska Hemple Design, Yohji Yamamoto e Michiko Koshino a Londra, e infine per Persuade a Bilbao. Dopo essersi trasferito a Barcellona nel 2011, ha lanciato Openhouse, inizialmente un design and art pop up store e una rivista online di architettura, arte e design. Il suo amore per le case interessanti, il design brillante, le arti, i luoghi e il cibo lo hanno portato, nel 2012 a dar vita, insieme a Mari Luz Vidal, a Openhouse Project, cioè ad adibire la propria casa a galleria fotografica e spazio espositivo e a collaborare con Kinfolk Magazine. andrew-trotter.com

In quale parte del mondo vorresti trovarti in questo momento chiudendo gli occhi?

Vorrei essere in una baita nella foresta da qualche parte in Italia e non troppo lontano dal mare. Così potrei cucinare, camminare ed essere tranquillo (con qualche amico attorno, certamente).

Il ristorante dove ti senti a casa.

Andrew Edmunds a Londra… È il mio ristorante preferito al mondo… Il cibo è meraviglioso, ma è il ristorante con le sue antiche panche da chiesa in legno, le candele e l'atmosfera che ne fanno il posto dove andavamo quante più volte possibile con i miei amici quando vivevo a Londra.

La camera d’albergo che ricordi con maggiore nostalgia.

Una qualsiasi delle stanze del Egerton House Hotel a Londra. Il manager era un'amica e spesso si fermava per la notte… C'erano molte sere in cui la raggiungevo e passavamo lì la notte, e la parte migliore era la colazione…

Il viaggio che potresti rifare e rifare senza annoiarti mai.

Non mi stanco mai dell'Italia… Non saprei dire quante volte ci sono stato e ci devono essere altri milioni di posti in Italia dove vorrei andare. La Sicilia è in cima alla mia lista!!!

Il piatto che ultimamente ti ha stupito.

Il mio fidanzato mi ha cucinato una pasta con un sugo di pomodori freschi, chili e polpa di granchio… Deliziosa.

Le vacanze della tua infanzia.

Tiptree in Inghilterra… I mie genitori avevano un camper e le vacanze scolatiche erano lunghe. Loro erano in pensione quando io ero bambina, allora passavamo un mese o due a Tiptree. Il posto è famoso per la marmellata Tiptree Jam di Wilkinson. Avevamo uno spazio libero per parcheggiare il camper, in un prato magico, e dovevamo raccogliere fragole per la fabbrica di marmellata almeno tre volte alla settimana… Penso di averne mangiate più di quante ne ho messe nel secchio. Ci pagavano per la raccolta, così mi sono potuta comprare tantissimi Lego… Avevo dieci anni.

Se un bambino ti chiedesse "portami in viaggio", dove lo porteresti?

Marocco… È un mondo a parte. Ideale per aprire gli occhi di un bambino a molte cose nuove.

Potendo sognare, dove inviteresti tutti per festeggiare?

Casas das Canoas, la casa di proprietà di Oscar Niemeyer a Rio de Janeiro. è una delle case più belle al mondo, circondata da foreste e con vista sul mare.

Una vista indimenticabile.

La vista dal salone di mia zia Lilly nel Dent. Le colline dello Yorkshire Dales sono le più spettacolari al mondo.

Il tuo indirizzo Meraviglia, che non può proprio mancare nella nostra collezione.

Brunswick House Café, Londra. prendere un caffè nel mezzo di uno showroom di architettura, circondato da antichità e storia, è incredibile.

Un posto che vorresti avere sempre dietro l’angolo.

La casa del mio fidanzato (a Firenze).

 

Cover photo by Mariluz Vidal