Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Richard Sidey

Set 2014

Sono un cineasta indipendente, fotografo naturalista e di spedizione. Lavoro anche come Fotografo Senior per Silversea Expeditions, dove dirigo un team di impavidi colleghi che documentano ogni spedizione. Sono cresciuto in Nuova Zelanda, circondato dalla natura incontaminata, e fin da giovanissimo ho sviluppato l'amore per la fotografia naturalista, per i viaggi e per i grandi spazi. richardsidey.com

 

In quale parte del mondo vorresti trovarti in questo momento, chiudendo gli occhi?

Su una spiaggia o in cima a una montagna di un pianeta ignoto, in un'altra galassia, da qualche parte nel nostro universo, circondato da elementi sconosciuti e da una luce mai sperimentata prima. Vorrei esplorare il cosmo senza limitazioni biologiche né fisiche… Sembrerebbe l'occasione ideale per viaggiare nel tempo e nello spazio!

Il ristorante dove ti senti a casa

Una qualche vallata con un ruscello limpido che costeggia le nostre tende. Il salmone appena pescato viene affumicato con corteccia di manuka, mentre lì vicino si cuoce il pane: la pasta, avvolta intorno a dei bastoncini, viene tenuta sospesa sul fuoco da campo finchè diventa dorata. Le birre si raffreddano in un gorgo del fresco ruscello, alimentato da un ghiacciaio. Il loro malto ci riscalderà dopo il tramonto.

La camera d'albergo che ricordi con maggiore nostalgia

All'Hermitage di Aoraki Mount Cook. Circondato da alcune delle cime più alte della Nuova Zelanda, l'hotel offre una vista panoramica da qualsiasi stanza. In inverno, la veduta delle montagne dal favoloso ristorante scompare e viene sostituita da una limpida Via Lattea. In questo stesso hotel a Sir Edmund Hillary venne l'ispirazione di diventare alpinista. Sarebbe poi stato il primo a scalare l'Everest, assieme a Tenzing Norgay.

Il viaggio che potresti fare e rifare senza annoiarti mai

Lo snorkeling con le megattere nelle isole Vava'u, nel regno di Tonga. Scivolare nelle tiepide acque  tropicali, con le balene che cantano, e sentire le loro melodie che ti attraversano il corpo. Alcune sono madri che allattano i cuccioli, per poi prodursi in esibizioni aeree diligentemente ripetute dai piccoli. È ogni volta un'esperienza unica e magica. A seguire, un piatto di pesce polinesiano in un ristorante all'aperto sul mare, per poi ritirarsi in un falé coperto di paglia sulla spiaggia.

Il piatto che ultimamente ti ha stupito

Dolsot Bibimbap, un piatto tipico coreano che ho assaggiato un paio di mesi fa ad Asakusa, quartiere storico di Tokyo. È una ciotola di pietra fumante piena di riso bianco, verdure, peperoncino e carne. Sul bordo della ciotola l'olio di sesamo fa rosolare il riso e lo rende croccante. Nel momento in cui il piatto viene servito vi si mescola un uovo crudo. Assolutamente delizioso!

Le vacanze della tua infanzia

È il posto in cui vivo ora: Wanaka, in Nuova Zelanda. Nei miei primi vent'anni di vita è stata la meta delle vacanze di famiglia, ed ora è la mia casa base quando non sono in servizio. Il lago Wanaka, alimentato da un ghiacciaio, riflette le cime innevate delle Alpi Meridionali e dà accesso al Parco Nazionale Mount Aspiring, dove infinite vallate boscose attraversate da fiumi creano un enorme campo giochi all'aperto. La cittadina di 5000 abitanti è cresciuta enormemente in 30 anni, ma mantiene ancora il suo atteggiamento rilassato e il suo fascino. Nessuno va di fretta e siamo tutti grati di vivere qui. È uno di quei posti in cui ognuno ha scelto di stare, poiché davvero pochi vi sono nati, e questo crea un'atmosfera unica.

Se un bambino ti chiedesse “portami in viaggio”, dove lo porteresti?

Nel cortile dietro casa sua, a scoprire la natura che abbiamo sotto il naso e che spesso passa inosservata.

Potendo sognare, dove inviteresti tutti per festeggiare?

La Polinesia Francese. Non ci sono mai stato, ma più leggo e vedo, più mi attira. Credo che sarebbe un posto fantastico dove rilassarsi con la famiglia e qualche amico.

Una vista indimenticabile

L'aurora boreale, durante due settimane di campeggio in Islanda. Per quattordici giorni sono rimasto disteso nella tundra dentro un sacco a pelo, gelato nonostante indossassi tutti gli indumenti che avevo con me, a guardare incantato il grande spettacolo in cielo, mentre con una mano gelida stringevo il controllo di scatto remoto per immortalare il tutto. Il miglior cinema che potrò mai vedere.

Il tuo indirizzo Meraviglia, che non può proprio mancare nella nostra collezione

Wanaka, in Nuova Zelanda.

Un posto che vorresti avere sempre dietro l'angolo

Un posto dove ci sia una macchina del tempo.

 

Traduzione Alessia Andriolo