Traveler’s Picks

Traveler’s Picks

by Wendy Simmons

Apr 2014

Presidente di MOSCOT, fotografa, globetrotter intrepida, questa è Wendy. "Credo che sia la semplicità a permettere all'anima più vera di un soggetto di rivelarsi". wendysimmons.com

In quale parte del mondo vorresti trovarti in questo momento chiudendo gli occhi?

Mi piacerebbe vedere il mondo intero. E se avessi l'opportunità, andrei ovunque. Ma quando chiudo gli occhi e sogno di essere altrove, di solito immagino di vivere in un luogo incontaminato e tropicale, in una casa all'aria aperta, con molti colori caldi, libri e arte, circondata da alberi profumati e rigogliosi e fiori colorati, con una brezza tiepida e della musica fantastica.

Il ristorante dove ti senti a casa.

Quando sono a casa a New York divento una creatura abitudinaria. Se volete trovarmi, sarò da Tabac in Smith Street a sorseggiare vino e mangiare patatine fritte. Chiedete di me.

La camera d’albergo che ricordi con maggiore nostalgia.

Ho dormito in centinaia di stanze di hotel – dai più lussuosi a camere orrende, ho dormito vestita, anche con le scarpe. Ognuna di queste stanze conserva un ricordo. Nessuna potrà mai sostituire casa.

Il viaggio che potresti rifare e rifare senza annoiarti mai.

India!

Il piatto che ultimamente ti ha stupito.

Il pane Tabouna. È cibo di strada che si può trovare in campagna nel centro della Tunisia dove ho viaggiato la scorsa settimana. Sembra un normale grissino, ma quando inizi a mangiarlo, è infuso di olio di oliva ed è incredibilmente saporito.

Le vacanze della tua infanzia.

Ho viaggiato tutta la vita. Il mio primo viaggio internazionale da sola è stato il Messico quando avevo quindici anni.

Se un bambino ti chiedesse "portami in viaggio", dove lo porteresti?

Se un bambino mi chiedesse di portarlo in viaggio con me, gli chiederei dove vorrebbe andare di più al mondo e ci andremmo. Vedere il mondo incoraggia gratitudine, empatia, creatività, curiosità, indipendenza, gentilezza… La lista continua. Vorrei fare tutto ciò che posso per stimolare l'amore per il viaggio. Iniziare con una delle sue destinazioni dei sogni sembra un buon inizio.

Potendo sognare, dove inviteresti tutti per festeggiare?

Il mio sogno per la festa del mio quarantesimo compleanno era una villa bellissima sulle colline di Positano, in Italia, circondata dai miei amici e dalla mia famiglia, gustando vino e cibo favoloso, divertendoci e celebrando la vita insieme.  E' stato fantastico – esattamente ciò che avevo desiderato. Ho già iniziato a pensare a cosa fare per i miei cinquant'anni (saranno 47 il prossimo agosto…)… Vi terrò informati.

Una vista indimenticabile.

La vista dell'Himalaya volando su Paro, in Buthan, non se ne andrà facilmente dalla mia memoria. Il Waimea Canyon a Hawaii, la Grande Muraglia Cinese dalla campagna. Ce ne sono troppe… Il tramonto dal mio appartamento ogni notte mi lascia senza parole… Sinceramente. E uno dei miei panorami preferiti in assoluto… Molto raramente, se si ha fortuna, in volo dalla Florida su LaGuardia, la rotta di volo passa proprio sopra Manhattan e l’attraversa tutta – da Battery Park a Harlem – prima di virare a destra verso la terra e si può abbracciare con lo sguardo tutta la City dall'alto. E' una vista spettacolare di casa.

Il tuo indirizzo Meraviglia, che non può proprio mancare nella nostra collezione.

Un safari africano. Ugab Terraces. Il Sahara. Una crociera in Kerala. La distesa senza fine dei templi di Bagan, in Birmania. Ho bisogno di 100 pagine per questa domanda…

Un posto che vorresti avere sempre dietro l’angolo.

Ho già in programma diversi viaggi per il 2014, perciò probabilmente non andrò in Groenlandia, Antartide, Mongolia e Bali quest'anno… Anche se mi piacerebbe molto.