La Locanda di Villa Toscana

La Locanda di Villa Toscana

Tuscany, Italy

Un palazzo appena fuori le mura del paese, poche camere arredate dalla proprietaria interior designer. Note shabby chic e devozione per il rustico. La colazione è speciale, servita su un tavolo comune con porcellane bianche e tovaglie di lino.

Le Studio 22

Le Studio 22

Paris, France

Le Studio 22 diventerà con molta probabilità il vostro indirizzo segreto a Parigi. Un “one room hotel” nel Marais, curato, accogliente e fully equipped. Marie, designer e art-lover, non solo vi metterà a vostra completa disposizione il suo grazioso pied-à-terre, ma vi saprà consigliare un tour inedito e aggiornato delle gallerie d’arte e delle mostre in città.

the white house daylesford

the white house daylesford

Victoria, Australia

Una casa bianca che vi incanterà con i suoi interni caldi e poetici. Nelle stanze troverete mura Toile de Jouy, tinte tortora pallido o soffitti spioventi di legno bianco. E tappeti di pelliccia, lampade perfette, pleid soffici, lenzuola in lino, di confezione artigianale. Molto più affine a una casa da rivista patinata che ad un hotel, The White House Daylesford, siamo certi, saprà ispirarvi anche semplicemente da qui.

Radice Tonda

Radice Tonda

Milan, Italy

Cucina vegana ortodossa, salutista e ovviamente bio. Il nostro sandwich preferito è composto da pane ai cereali, seitan e crema di tofu. Ma ci sono anche zuppe, verdure stufate, sformati, piadine light e torte del giorno, anche prive di glutine. Dalla colazione alla cena, dietro Corso Buenos Aires.

La Pineta

La Pineta

Tuscany, Italy

Ai passanti inconsapevoli appare come un balneare con ristorante come tanti, ma chi lo conosce sarebbe disposto ad arrivare qui anche da molto lontano. A Luciano Zazzeri e al suo ristorante La Pineta viene ormai riconosciuto il valore assoluto della leggenda. Atmosfera che richiama la vita spartana del mare e cucina eccelsa. Da non perdere, il misto di crudi, spaghetti con polipo e capperi, padellata di crostacei con sale grosso aromatizzato al rosmarino. Tra i dolci, millefoglie sbriciolato ai lamponi e flan di cioccolato bianco all’arancia. In inverno vi consigliamo il pranzo, in estate, una cena sotto il pergolato. Magica.

SUMIRE

SUMIRE

Milan, Italy

I giapponesi che affollano i tavoli di questo piccolo ristorante in Brera, sono la conferma del fatto che state per assaggiare piatti tradizionali e sushi di livello. Sumire (che vuol dire “violetta”) è un ottimo indirizzo per gli amanti della cucina nipponica autentica. Il loro motto è “Buon pasto per i nostri clienti”.

Axe

Axe

Los Angeles, USA

Axe è l’Oceano indietreggiato di una strada. Le cameriere hanno le spalle muscolose del surf, le trecce bionde spettinate dal sale, jeans e scarpe estive. La cucina è fresca, ampiamente vegetariana, le porzioni generose. Il cortile sul retro ha un barbecue, un lungo tavolo di legno da condividere all’ombra di ulivi e piante di fico. La sala interna unica è chiara, rilassante, mai troppo rumorosa. Acque aromatizzate alla menta, all’arancia, allo zenzero. Famiglie giovani con bimbi biondi sulle lunghe panche moderne.

Londra

Londra

by Gnam Box

Gnam Box è un social foodie project nato nel 2012. Stefano e Riccardo invitano nella loro cucina, simbolo di incontro e convivialità, persone differenti, provenienti dai mondi più diversi, dalla moda al design, dall’editoria all’arte, dando loro la possibilità di svelarsi, tenendo il cibo come unico e imprescindibile filo conduttore. A Gnam Box piace osservare e raccontare gli ospiti attraverso le loro abitudini alimentari, i loro ingredienti preferiti e i piatti che amano cucinare.

CRAFT HOTEL

CRAFT HOTEL

Buenos Aires, Argentina

Hip hotel nel quartiere Palermo. Arredi semplici e pareti dai toni sgargianti, a partire dal rosso lacca dell’esterno. E una vasca sul tetto che fa nuotare il cielo.

Temakinho

Temakinho

Milan, Italy

Un secolo fa con i giapponesi è arrivato in Brasile anche il sushi, che si è facilmente adattato ai gusti di un paese dal clima caldo. Così nasce la temakeria con i suoi temaki e roll, fatti semplicemente di alga nori, riso e pesce freschissimo, crudo o cotto. La cosa speciale di un sushi da Temakinho è un sapore e uno spirito tropicale in un pasto tipicamente orientale. Impossibile non ordinare un bicchiere ghiacciato di caipirinha alla polpa fresca di frutta esotica. Il locale, minuscolo, con affaccio sul Naviglio Grande, si ispira al villaggio coloniale portoghese di Paraty, Rio de Janeiro. Prenotazione obbligatoria. Da febbraio Temakinho è anche in Corso Garibaldi.

BALBEGNO CASTLE

BALBEGNO CASTLE

Scotland, UK

Con le sue sei stanze aristocratiche, la Great Hall, perfetta per serate danzanti e la dining room, con l’enorme tavolo dove cenare tutti insieme a lume di candela, il Balbegno Castle fa venire voglia di riunioni di famiglia. Nel Kincardineshire, campagna scozzese.

NYC

NYC

by Vittoria Cerciello

Napoletana e col pallino della moda, a Milano ha mosso i suoi primi passi. Ora lavora come freelance stylist, ma a New York. Dove si divide tra il fidanzato, un gatto siamese di nome Daisy e lunghe passeggiate tra mercatini vintage, gallerie e coffee shop.

URBANA 47

URBANA 47

Rome, Italy

Urbana 47 è un foodie project intelligente e curioso. Oltre al ristorante dove si predilige la cucina laziale rivisitata, ma anche merende, pranzi leggeri e brunch, una drogheria per consumare cene non impegnative, un “cinema” dove gustare buon cibo e film d’essai.

PETRELLA GUIDI LODGE

PETRELLA GUIDI LODGE

Montefeltro, Italy

Incorniciato in un borgo tra le colline del Montefeltro, il Petrella Guidi è un casale storico che offre ospitalità da 2 a 8 persone, per un minimo di tre notti. Fascino nobile, sapori dimenticati, convivialità da piccolo mondo antico, in una terra genuina che riassume in sé le bellezza di Marche, Umbria, Toscana. Oltre alle quattro suite, l’orto, la pista di bocce, la palestra, l’hammam e la sala cinema.