Uva do Monte – Blueberry Farm

Uva do Monte – Blueberry Farm

Melides, Portugal

Le nostre giornate andavano più o meno così. Le sveglie in una scatola rosa pastello, muovevamo pochi passi dentro l’aria ancora tiepida fino al patio ancora deserto. Gli ultimi ricami di fumo del falò che la notte non aveva ancora spento e i primi incontri con gli ospiti mattinieri quanto noi…

My Summers

My Summers

by Arthur and Philippine

Era impossibile non notarli sul patio davanti al fienile, al rientro da una gita in bici tra i campi. Bellissimi, spensierati e profondamente parigini. Arthur e Philippine fanno parte dei ricordi di un’estate dalle piccole grandi scoperte. Vivono a Parigi, dove condividono vita e lavoro. Arthur and Philippine- producer e direttori artistici di foto e video.

My Summers

My Summers

by Pretziada

Kyre e Ivano vivono nella Sardegna rurale, dove hanno fondato Pretziada, una piattaforma web dedicata al racconto e alla promozione dell’isola meno conosciuta. Hanno anche un online shop, dove presentano una piccola e selezionata collezione di oggetti nati dall’incontro fra artigiani locali e designer internazionali. Kyre e Ivano vengono rispettivamente da New York e Milano. Due anni fa hanno rinunciato alla vita di città per questa nuova avventura e non si sono mai voltati indietro…

My Summers

My Summers

by Katherine Tsina Bird

Katherine si è laureata presso la Parsons School of Design e ha conseguito anche una laurea in lingua Inglese e Danza Contemporanea presso la University of California, Berkeley. Arrivata a New York, Katherine ha proseguito la sua formazione alla scuola di danza Merce Cunningham. Ha svolto uno stage presso Balenciaga America e ha lavorato come fitting model professionista a New York. La sua linea di abbigliamento femminile, Avion Feminin, è stata avviata nel 2007 e propone principalmente abiti su misura per clienti privati. Il suo primo negozio flagship, Avion Clothier, è stato inaugurato nel dicembre 2015 a Los Angeles al numero 3153 di Glendale Boulevard. Katherine attualmente risiede a Los Angeles con il marito Andrew e il loro bambino.

My Summers

My Summers

by Alessandra Monti

“Tre voli, quindici ore di camion e dieci ore di cavallo, il primo accampamento Tsaatan. Un altipiano fra le montagne, due hurtz fumanti, una trentina di renne che ci vengono incontro, una ventina di cavalli liberi, un gregge di pecore nere, tre cani tipo alaskani, paesaggio irreale che riconosco come qualcosa che ho sempre visto”. Nel 2009 Alessandra passa quattro settimane nel nord della Mongolia per comprendere la relazione fra il popolo nomade Tsaatan e il lupo. Alessandra è educatore cinofilo, scenografa, viaggiatrice e oste di un b&b gioiello. Tutto semplicemente per passione. Figlia unica, ha come fratello un pastore tedesco nero, poi un cocker spaniel, e così via si alternano senza pausa vari cani di razza e meticci, comprati e trovati…

My Summers

My Summers

by Luisa Bertoldo

Sono nata a Lisiera, in Veneto e ho studiato a Gorizia. Ho iniziato a lavorare a 15 anni, a 28 ho fondato a Milano la mia società di comunicazione e ufficio stampa, che condivido con un team affiatato di persone. Ogni giorno lavoriamo per trasformare ciò che raccontiamo in un contenuto bello e di valore.
Viaggiare per me vuol dire raggiungere un amico, immergermi immediatamente l’atmosfera di un luogo, trovare una famiglia in ogni posto che visito.

My Summers

My Summers

by Emporio Ultrafragola

Abbiamo sempre cercato di giocare e non crescere troppo. Sognavamo un fazzoletto di mondo che fosse a nostra immagine e somiglianza e lo abbiamo realizzato con Ultrafragola, il nostro micro-bazar contemporaneo nel centro storico di Macerata (dove tra poco saremo in tre!).

MY SUMMERS

MY SUMMERS

by Roberta Rusconi e Luca Merli

Luca, milanese, surfista, regista – block10.it. Roberta, barese, David Bowie fan, fashion editor al D – la Repubblica. Genitori di Lola e Diego. Amiamo la buona cucina, viaggiare preferibilmente al mare, le città d’arte.

Sqirl

Sqirl

Los Angeles, USA

La colazione salata prevede un piatto fondo di riso (Kokuko Rose Brown Rice) al pesto di acetosella, nella versione più dolce al vapore con limone Meyer candito, uovo pochè, feta di pecora e radici, oppure in quella più decisa al salto con scalogno, menta, coriandolo, cetriolo, zenzero, salsiccia della casa e uovo all’occhio di bue. La colazione dolce è un Brioche Toast esagerato, spesso e bruno, con abbondante ricotta fatta in casa e straripante confettura di stagione. Sqirl serve colazioni salate e dolci fino alle 4pm, ma a quell’ora ci sarà ancora una discreta fila. Nascosto dietro a un Pink Trumpet Tree in fiore, al limitare del quartiere Silver Lake, il nostro preferito a L.A. Please Share.

Ojai Rancho Inn

Ojai Rancho Inn

California, USA

Stiamo escogitando un piano per prendere a Ojai la nostra residenza estiva. Abbiamo già fatto delle amicizie, schiette e serene come quelle che si stringono da adulti in vacanza. Con Chris sul campo di bocce vicino alla piscina e alla tenda tepee, Chris che con il suo Shelter Social Club ci sta regalando una dietro l’altra immancabili tappe di ospitalità sulla mappa della Central Coast. Con Branden sullo stesso campo di bocce, Branden che ha comprato undici Airstream lucide e le ha radunate in un terreno poco lontano, ciascuna ha una palma e un’amaca ombreggiata e si potranno affittare per un giorno o più. È come se questa Ojai, cittadina hippie come un arcobaleno, riassumesse in sè tutto ciò che amiamo della Central Coast: i campi di frutta sconfinati, i cactus, tutti i farmers’ market del mattino, esotico e mediterraneo, i gioielli fini d’oro e diamanti neri, Messico, Peru, Stati Uniti d’America, l’intraprendenza migliore. Al Rancho Inn chiedete la camera più vicina alla piscina e al Chief’s Peak e tirate la vostra tenda tie-dye per ripararvi dalla calura che qui profuma di Mediterraneo.

Santa Cruz Dream Inn

Santa Cruz Dream Inn

California, USA

Ci sono dei luoghi che sai disegnare a un bambino anche senza esserci stato, metterci tutte le attrazioni del caso e iniziare a raccontare una storia. Penso a Las Vegas, Venezia, New York, Varanasi. Santa Cruz è un luna-park con le montagne russe color ciliegia sulla grande spiaggia delle palme e dei surfisti e un mega-hotel a semicerchio sull’Oceano con gli ombrelloni arancioni e le sdraio giallo limone. Quando arrivi al Dream Inn, trovi tutto al proprio posto, ancora più folle e dolce e “anni-Sessanta” di come l’avevi disegnato.

Farmer and the Cook

Farmer and the Cook

California, USA

Non c’è alcun motivo per non tornare al Farmer and the Cook ad ogni ora del giorno, ogni giorno. Dopo la lezione di yoga con musica dal vivo dello studio accanto, dopo una visita alla fattoria dirimpettaia, in bici attraverso il sentiero ciclabile verde che corre parallelo al villaggio, la domenica sera per la pizza alle verdure dell’orto di Steve cotta a legna. La Swiss Chard Enchilada (due tortillas di mais ripiene di bietola, zucca, formaggio di anacardi, cipolle rosse e salsa di semi di zucca e chili della casa) e il Banana Bread del mattino creano dipendenza. Questo cafè-mercato messicano vegetariano è perfetto per Ojai e ha tutto ciò che ci può rendere felici.

Inn at the Presidio

Inn at the Presidio

San Francisco, USA

Old-world California a tinte rosso mattone, bianco candido e verde eucalipto. Se c’è un’immagine di San Francisco che chiamiamo casa e America è stare fermi al primo piano di questa locanda – edificata come ufficio militare nel 1903 con il classico porticato a colonne in legno – e fissare oltre il vetro della grande finestra orizzontale della nostra suite la lingua d’asfalto quieto e leggermente pendente che specchia villette singole gemelle, delimitate solo da prati d’erba bassa e nessun cancello. Presidio fu per secoli il quartiere degli ufficiali dell’esercito americano ed è quella zolla verde di parco sulla mappa, dove comincia il magico ponte rosso (il Golden Gate Bridge) che traghetta nella Marin County, come un arco di arcobaleno che finisce nel nostro tesoro a nord di San Francisco, ovvero Muir Woods, Bolinas, Mt. Tamalpais, Point Reyes.

Alamo Motel

Alamo Motel

California, USA

Ho percorso metà strada del mio viaggio californiano e ho 48 ore nella suite d’angolo di Alamo Motel. Cuocerò a fuoco lento nel bricco di latta acquamarina le fragole raccolte al mattino in fattoria (The Farmstead), tirerò un filo nel mio cortile da un ramo all’altro dell’albero da frutto e stenderò la piccola biancheria al sole, farò suonare a bassa voce un trentatré giri in salotto, riordinerò i miei appunti di viaggio e accenderò le lampadine colorate in giardino prima che faccia sera. Domani è lunedì, le panetterie del paese sono chiuse, non si tengono corsi di yoga al Gentlemen’s Club, non splenderà il sole sulle vigne della Santa Inez Valley, ma Los Alamos, la sua unica strada e questo motel perfetti non sono semplicemente luoghi di passaggio. Parola d’ordine: Remember the Alamo Motel.

Natura Cabana

Natura Cabana

Cabarete, Domincan Republic

Le sei di pomeriggio di inizio maggio sulla costa nord dell’isola. Il vento inizia cauto a scomporre le palme della piccola giungla di Natura Cabana mentre Nico, in-house-executive-chef, si avvia verso l’orto a caccia di erbe profumate e verdure mature per la cena e gli ultimi allievi si affrettano lungo lo stesso sentiero che conduce al patio affacciato sulla spiaggia, dove sta per iniziare l’ultima lezione pomeridana di yoga. Alcuni giorni sono sufficienti per capire che qualsiasi pioggia vi sorprenderà in questa terra di Caraibi sarà innocua e passeggera, a volte misericordiosa. Come quella che sta per cadere stasera, a rendere più vivaci i verdi, più profumati gli hibiscus e i mandorli tropicali. Più cangianti cielo e oceano…