Hotel Alpina

Hotel Alpina

Vals, Switzerland

Gen 2016

Mille abitanti, mille pecore e mille posti letto per i forestieri. È la regola di Vals, tenacemente custodita da decenni, a cominciare da quando la fama delle terme del paese (già note agli Antichi Romani) ha iniziato a spargersi tra le valli e le città vicine. Ce lo racconta Marco, e non senza un baleno di orgoglio negli occhi, in una mattina di autunno, tra le pareti accoglienti e intime del suo Hotel Alpina. I nonni di Marco rilevarono l’albergo nella metà del secolo scorso e da quell’epoca i Kühne-Schnider si dedicano all’ospitalità con la cura e il calore che solo alcuni alberghi dalla gestione familiare sanno offrire. Venti stanze, un bistrot che serve ricette locali rivisitate, e la vecchia stube, che è, ancora oggi, ritrovo accogliente ed eterno per i paesani. L’architetto Gion Caminada ha voluto infatti mantenere in un angolo della casa la boisere antica e gli arredi originali, a differenza del resto della casa, la cui rivoluzione minimalista provocò non poco scalpore quando negli anni Novanta l’opera fu completata. Il mix di legni locali e pietra quarzite, estratta nella cava alla fine del paese e di contemporaneità e tradizione, che in fondo parla lo stesso linguaggio delle Terme di Peter Zumthor. Un modo che oggi conosciamo bene e che si è rivelato più che mai opportuno, ma che solo venti anni fa risultava avveniristico e, per certi versi, incomprensibile.

Il primo sguardo del mattino è per le montagne che custodiscono la valle e le case dalle persiane verde bosco e rosse, la fontana al centro della piazza e il ponte di legno poco più là. Pani dai tanti sapori, formaggi degli alpeggi vicini (eccellente quello stagionato tra i fiori dei pascoli), uova, frutta, marmellate fatte in casa. Anche la cucina del ristorante, diretta dal papà di Marco, è un insieme in cui passato e presente, tradizione e modernità trovano un equilibrio sapiente speciale. Menzione d’onore per la Crema di zucca e castagne servita con un friabile ricciolo di sfoglia. Mentre si attende la prossima portata ci si scambia sorrisi e racconti con gli ospiti incontrati lungo i sentieri, le piste o in una delle vasche delle terme. Perché Vals è un piccolo luogo magico, dove si parla un linguaggio comune e che avvicina gli animi di chi la ama.

Parole e foto Laura Taccari. Grazie a Urlaubsarchitektur.