CORIANDOLI DI MARE

CORIANDOLI DI MARE

Conero, Italy

Ago 2013
 

Testo e foto Laura Taccari

Ascoltare: Justine, Julia Stone

 

L'azzurro si lascia intravedere tra i cespugli. Frammenti di mare tra cornici di foglie. Il sentiero è uno zig-zag sterrato dentro un bosco mediterraneo. In alcuni punti si è costretti ad aggrapparsi alla ringhiera di legno per non scivolare. Poi, all'improvviso, il verde lascia una tregua e il mare arriva a occupare lo sguardo. Riempie gli occhi. Così intenso che il cielo, poco sopra, a confronto è un volto dall'incarnato pallido. Azzurro, estremo, saturo all'orizzonte. Spavaldo, giocoso, sfumato a riva. Ogni volta che raggiunge i sassi fa capriole e giravolte, l'azzurro diventa tanti azzurri. Coriandoli di mare che fanno luccicare gli occhi. Pochi indugiano a riva senza tuffarsi subito. Il tempo è tutto per bagni infiniti e sole. Gli alberi tra i quali siamo scesi osservano dall'alto, sembrano affacciarsi. Corbezzoli, pini, ginestre, biancospini, olmi, allori. Vorrebbero tuffarsi anche loro. Il pomeriggio è più calmo, la gente piano piano arrotola gli asciugamani e si mette lungo il sentiero, questa volta in salita. Il sole scivola, si accosta all'orizzonte con garbo. La sua dipartita rende cielo e mare più simili, così simili che fai fatica a distinguerli laggiù. Celeste polvere, carezze lilla, un sentore di rosso che rendono i coriandoli variopinti ma più attutiti. L'odore di ragout e grigliata è un invito a sistemare le cose e salire i gradini della Trattoria Mezzavalle, l'unico ristoro presente. Tavoli lunghi e stretti da condividere, sotto la veranda o nel cortile. Il tramonto ora è uno spettacolo tra le travi di legno. I commensali aspettano le pietanze in silenzio, come per non disturbare il sole in viaggio. Antipasto misto. Gnocchetti ai frutti di mare. Frittura dell'Adriatico. Vino della casa e sorrisi. Cucina casereccia prelibata dentro una capanna di legno che ha avuto la grazia di essere costruita qui, tra Verde e Blu. Quando si riprende il sentiero il buio è quasi totale, sollevi d'istinto gli occhi alla ricerca di un pallore. L'azzurro è diventato blu notte, i coriandoli dorati. Lo spettacolo adesso è solo per cielo, stelle e luna. E per noi.