"Europa"

La Granja Ibiza

La Granja Ibiza

Ibiza, Spain

I dinosauri del Sudamerica potrebbero aver raggiunto l’Australia attraverso l’Antartide. È la conclusione dell’analisi dei fossili di due specie di dinosauri molto grandi, trovati nel Queensland, in Australia. Ho il sospetto che sia stato il privilegio di collezionare passeggiate negli orti sbalorditivi del Babylonstoren in Sudafrica, di Gibb’s Farm in Tanzania, di Harald Gasser in Val d’Isarco, di svariate fattorie organiche della California del Nord, ho l’impressione che siano stati gli anni trascorsi a percorrere il mondo in su e in giù, a destra e sinistra, e annotare immagini di foglie, fiori e frutti, la mia grande scuola per varcare il cancello de La Granja, farmhouse mediterranea dall’anima esotica, e scambiare naturalmente qualche battuta sul raccolto del giorno con i suoi meravigliosi gagliardi contadini. L’insalata qui la raccolgono nel momento in cui la ordini alla finca, sotto gli occhi di Cocò, il maiale nero e del pony con cui divide serraglio e foglie di lattuga. E, in ogni grande “giardino di frutta e verdura” privato del mondo, cibarsi del verde tutto è un’attività di vista, palato, olfatto e tatto, alla quale ci arrendiamo istintivamente. A Ibiza poi il verde sa assumere, anche sotto alle nuvole, tinte audaci per un’isola che dista solo due ore di volo diretto da Milano.

Los Enamorados

Los Enamorados

Ibiza, Spain

Le foglie blu della Begonia pavonina aiutano la pianta a sopravvivere in ambienti poco illuminati. Roze e Pierre sembrano credere nei colori e nella loro potenza taumaturgica. E sanno padroneggiarli, al punto da sciogliermi completamente, fondermi al loro caleidoscopio. Cosa ho in comune con il ruggine di un tovagliolo di lino, lo smeraldo, i senape, il cremisi del lungo corridoio verandato, l’aragosta del granchio croquet sul mio letto, l’ocra lucido del bambu? Ho cercato la risposta nelle stanze levigate dei riad della Medina, nelle ceramiche più eccentriche di Francia, nei ricordi di posti non ancora vissuti in isole tropicali lontane. Los Enamorados è tante vite insieme. Ed è un amore travolgente, due amanti che aspettano le albe e i tramonti più dolci su un piccolo porticciolo di pescatori, protetti da un incrocio di rocce e della verzura…

Pap’Açorda

Pap’Açorda

Lisbon, Portugal

Lasciarsi alle spalle il caos del mercato coperto di Placa da Ribeira, salire al primo piano, sedersi in uno dei tavoli illuminati dall’ultima luce della sera lisboneta. Per una volta non aprire il menù per lasciarci consigliare da chi ci dà il benvenuto con ciotole di olive, frittelle, pane sapido, olio e sorrisi. Pap’Açorda è la seconda vita di uno storico ristorante del Barrio Alto. Lasciare uno spazio per la mousse di cioccolato (cit.).

The Independente Suites and Terrace

The Independente Suites and Terrace

Lisbon, Portugal

Da qualunque luogo arrivi, una sorta di affinità elettiva è il primo dono che Lisbona mi fa. Anche oggi che appoggio la valigia di fronte alla folla di turisti che affollano il Jardim de S. Pedro de Alcantara, che registro il mio nome in un ingresso rosso lacca, che salgo al secondo piano dentro uno scrigno toile de joy (il più antico ascensore della città). Interni aristocratici e atmosfera delabré di una suite dove, in un’altra epoca e in un’altra vita, mi sarei forse fermata per cominciare a scrivere la mia storia.

The Botanical Club

The Botanical Club

Milan, taly

Non abbiamo ancora raggiunto quel momento della vita in cui si è così generosi da dedicare porzioni di tempo libero a inviare suggerimenti alle case editrici dei libri che leggiamo. Per ora ci limitiamo a rassicurare noi stessi che un giorno assolveremo anche questo compito. Con un’eccezione, che ci è balenata in mente una sera di inizio estate, seduti a uno dei tavolini del The Botanical Club di via Tortona. La temperatura era mite, il gin tonic terso e aromatico, la nostra ciotola di Poke con salmone e teriyaki superava brillantemente ogni prova e si stava posizionando ai primi posti della classifica tra le sorprese gastronomiche della stagione…

Masseria Moroseta

Masseria Moroseta

Puglia, Italy

Ci sono libri di cui sottolineo pagine intere, libri che tengo sulla scrivania a lungo e che affido alle mani degli amici che passano nella mia casa. Masseria Moroseta è cosí, racconto esemplare e poetico di cui voglio conservare e condividere ogni riga. Il rubinetto spartano ed esile della fontana appartata, la scala che sbuca sull’azzurro pimpante dell’estate del Sud e la pace che m’insegue appena entro nel cortile candido. Il cane Beppe che avanza svogliato fino alla prossima ombra…

São Lourenço do Barrocal

São Lourenço do Barrocal

Monsaraz, Portugal

Ranch di muri bianchi, campi dorati e ricordi in bianco e nero, dove le generazioni di una famiglia si susseguono da due secoli. Dove i vecchi arnesi e le scatole di lettere ingiallite sono promossi a decori. Dove la mattina il caffè (appena tostato) viene servito bollente dentro ampolle di vetro e ferro, dove le ceramiche sono fatte a mano e dipinte di un azzurro perfetto, dove il piccolo bazar è paragonabile ai nostri concept store parigini preferiti…

Pensão Agrícola

Pensão Agrícola

Tavira, Portugal

Del nostro soggiorno a Pensão Agrícola. ricordiamo ogni cosa. La geometria innanzitutto. Quella asciutta e seducente delle case di Olhão, i muri candidi e il loro congiungersi dentro angoli perfetti. Il profumo di granola appena sfornata e stesa sulla teglia a raffreddare lentamente. Maria, elegantissima, nella sua veste grigio pallido, che ci porge una centrifuga di melone nella calura dell’estate di Tavira (e quel tovagliolo di cotone corposo con la timida frangia sul bordo)…

Uva do Monte – Blueberry Farm

Uva do Monte – Blueberry Farm

Melides, Portugal

Le nostre giornate andavano più o meno così. Le sveglie in una scatola rosa pastello, muovevamo pochi passi dentro l’aria ancora tiepida fino al patio ancora deserto. Gli ultimi ricami di fumo del falò che la notte non aveva ancora spento e i primi incontri con gli ospiti mattinieri quanto noi…

Leadner Alm

Leadner Alm

South Tyrol, Italy

Ci sono diversi motivi che inducono a sedersi a uno dei tavoli open-air della Leadner Alm. Tra questi, sicuramente, i sentieri e i prati che vanno attraversati per raggiungerla, i bicchieri x-large di delizioso latticello e i canederli nella loro versione più genuina e casalinga. Cucina calda fino alle 17.

Restaurant Meteo

Restaurant Meteo

South Tyrol, Italy

Non conosciamo Merano, non quanto vorremmo. Ma conosciamo Linda (che bel nome!), che ci apre le porte del pop-up shop di Monocle quando arriviamo mentre suo figlio Marco sta spegnendo le luci e pregustando la pausa pranzo. Linda, che alla domanda Ora dove pranziamo, senza indugio ci consiglia il Meteo Restaurant. Chiedete di Agata, e dite che vi mando io. A nostra volta, per la prima volta e senza indugio lo promuoveremo ancor prima di provarlo. Faticheremo un po’ a trovarlo, ma saremo ricompensati da quello stile nostalgico e colto di cui ogni volta vogliamo rubare un pezzo e da quella innovazione culinaria intelligente e appagante che ogni volta ci fa bene ai palati e ai cuori.

La Paloma

La Paloma

Ibiza, Spain

Per chi come noi ama il volto campestre delle isole, i pranzi bucolici consumati all’ombra di un ulivo, le sagge evoluzioni della cucina mediterranea e i sapori screziati del Medio Oriente. Per chi come noi nutre una sana ossessione per il maquis, le insalate eccentriche e i pani realizzati ad arte, La Paloma diventerà la prima scelta di ogni pranzo nell’isola.

I Cucali

I Cucali

Porto Recanati, Italy

Se esiste un modo autentico e poetico di dimostrare amore verso le proprie origini, lo possiamo imparare da Chiara. Chiara ha recuperato la casa di famiglia nel centro di Porto Recanati, dove è nata e cresciuta, e ne ha fatto un bed and breakfast “meraviglia” che guarda il mare. I più distratti potrebbero confondere I Cucali con una delle case di villeggiatura del lungomare, con il portoncino sempre aperto e le sedie fuori per le chiacchierate all’aperto con i vicini…

Celso Y Manolo

Celso Y Manolo

Madrid, Spain

Per noi fuggire alla noia dell’attesa nell’aeroporto di Madrid in un giorno di metà primavera vuol dire salire su un taxi e raggiungere il centro. Perdersi tra le calle assolate che circondano la Grand Via, ricevere in dono una tregua abbagliante dalle nuvole, sedersi a uno dei tavoli di Celso Y Manolo. Ordinare birra e tapas da condividere, cogliere l’energia sublime negli habitué che occupano le sedie e gli sgabelli accanto a noi. Riccioli saporiti di Jamon Iberico, insalata con vinaigrette di chardonnay e miele, Bocadillos de Caramares, e le migliori Croquetas de Bacalao della vostra vita. Pura e istantanea empatia per la città, per questo piccolo ristorante perfetto, per i madrileni e il loro way of life.

Avocado

Avocado

Athens, Greece

I commensali di Avocado sono tutti degli habitué e anche noi, nel nostro breve soggiorno ateniese, abbiamo fatto in modo di ritornare quotidianamente a un piccolo quieto tavolo in Nikis Street, a ogni ora del giorno. Lo studio yoga e pilates è al civico di fronte e abbiamo avuto la tentazione di inserire una lezione nella nostra agenda, il mini-market vegetariano è alla porta accanto. In una minuscola via del quartiere Syntagma di Atene, letteralmente il centro caotico della capitale, si svolge un’idea universale di nutrimento e amore, di cui non ci stanchiamo mai, ancor più nei nostri viaggi all’estero. Risi, cereali, verdure, burger, zuppe, insalate, estratti, nei nomi più ottimisti e scanzonati del pianeta – Gratitude, The Herb Garden, Beautiful Day, Life’s a Rainbow, Hug a Tree – per un menu vegetariano, che farà sbuffare alcuni e spuntare un grande sorriso a molti altri (inclusi noi).